alice1

 

E’ arrivata Alice.

Un giorno mi chiama Mario: “Senta (ci diamo del Lei) io ho una barca, una sampierotta di 7 metri e di 20 anni, bella, costruita da Crea. Io la utilizzavo soprattutto per vogare, mi piaceva tanto vogare di notte in Canal Grande. Ma ora non ho più tempo e non la uso quasi più. Non voglio venderla a sconosciuti, vorrei darla a chi le barche le ama. Allora mi è venuta in mente Lei e il Circolo Casanova e ho deciso di donarvela.”

Poi mi spiega le condizioni della barca ma io ero così felice e gratificata che a fatica sentivo. “Vi do anche 2 forcole, 2 remi da allenamento e 2 remi da gara che mi hanno regalato i Vignotto.” Io non so come ringraziare e subito comunico la notizia a Marco ed Enzo che rispondono tra l’entusiasta e il pratico: “Ma com’è messa questa barca? E’ in legno o in compensato? Quanti lavori ci sono da fare che il circolo non ha risorse..” Tante domande a cui non so rispondere, non ci avevo pensato, sono un’inguaribile romantica. Quindi fase 2: chiedo a Tino se viene con me a vedere. “Co’ Tino? Me par critico” Rischio. Arriviamo e Mario ci aspetta sulla soglia della porta d’acqua dove è ormeggiata Alice. Io pope provo un attracco un po’ goffo e temo che Mario ci ripensi. Tino dice “fasso mi” e ci mettiamo a lai. Facciamo conoscenza con Alice, ascoltiamo la storia, inizia la conta delle piane e dei sanconi da cambiare, il fondo è buono però ed è in compensato. Io sono già innamorata. Chi avrebbe mai detto che mi sarei affezionata ad un mezzo che non ha 2 ruote? Concludiamo: veniamo a prenderla domani. Decidiamo di portarla a Sangiuliano a remi, come si conviene. Domenica mattina partiamo in 3 e arriviamo in 6, al Casanova è così. Firmo il contratto: 1 euro, le barche non si regalano, imparo. L’euro verrà custodito in una scatolina in memoria di Alice. Torniamo chiassosi verso la nuova casa. Alice è panciuta, capiente ed accogliente, aspetta di portarci in gita ed a vogare in Canal Grande di notte.

IMG 20150504 WA0006

IMG 20150504 WA0005

IMG 20150504 WA0008

Adesso ha bisogno di qualche lavoro: qualche costola e crema per la pelle, un armo ed un timone di recupero… Spero che i Casanoviani sia affezionino come me alla barca e alla sua storia e contribuiscano attivi al restauro e, infine, ne godano della generosa compagnia.

 

Articoli Correlati
JSN Pixel template designed by JoomlaShine.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.