CIRCOLO VELICO CASANOVA

Cari soci, carissime socie,

il 28 ottobre pv saremo chiamati a rinnovare le cariche direzionali del Circolo Velico Casanova.

Come da risultato della delibera assembleare del 8/6/2012, saremo chiamati ad esprimerci per il rinnovo del:

CONSIGLIO DIRETTIVO: Potremo esprimere 5 preferenze.

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI: Potremo esprimere 2 preferenze

COLLEGIO DEI PROBI VIRI: Potremo esprimere 2 preferenze

Contestualmente all’assemblea dovremo anche nominare gli scrutatori per lo spoglio delle schede.

Ma cosa vuol dire far parte di un’associazione e dei suoi organi dirigenziali?

 

Significa prima di tutto amare l’associazione nel suo insieme, significa auspicare che possa crescere e migliorarsi in tutti i suoi settori mettendo in risalto i punti di eccellenza e colmando le lacune che fisiologicamente sono sempre presenti, significa avere del tempo e delle professionalità da spendere per una buona causa, significa partecipazione, significa apertura, significa navigare pur sapendo che il mare non sarà sempre calmo ed il vento solo leggero.

Un’associazione come il Circolo Velico Casanova annovera circa 400 soci, organizza circa 30 eventi all’anno, vede oltre 100 corsisti da gestire e 3 settori di attività: ha bisogno di passione, impegno, presenza, coordinamento, idee, visione, comunicazione, partecipazione da parte di tutti a partire dai componenti degli organi direzionali.

Per questo motivo scrivo questa lettera, sperando che le liste esposte in bacheca possano presto riempirsi di soci e socie con voglia di fare, passione, voglia di spendersi per una realtà che in 35 anni è passata da 10 amici a 400 soci, da 1 barca a 40 tra derive e vele al terzo a disposizione per 365 giorni all’anno, una associazione aperta all'accoglienza ed allo scambio culturale che ha saputo organizzare eventi di respiro internazionale e ottenere importanti riconoscimenti e patrocini.

C’è bisogno di soci che amino il dialogo intersettoriale e che siano curiosi di scoprire e divulgare le intrinseche bellezze di ciascuna branca di attività, soci non clienti, giovani e meno giovani che guardino e sappiano guardare con lungimiranza alle sfide già iniziate e a quelle che verranno.

Per questo ho preparato questo rapido riassunto per ricordare quali sono le cariche da ricoprire, quali sono le responsabilità ad esse correlate, quali le competenze richieste.

Vi ricordo che il termine ultimo per iscriversi è martedì 25 ottobre alle ore 8:30.

Buon vento a tutti, buon vento CVC!

Il presidente

Marco D’Alba

 

 

CONSIGLIO DIRETTIVO

E’ de fatto l’organo di governo dell’associazione composto da un minimo di 5 consiglieri ad un massimo di 9.

Il Consiglio Direttivo è investito dei più ampi poteri per la gestione dell’associazione. Spetta pertanto al Consiglio Direttivo:

  • curare l’esecuzione degli indirizzi assembleari,
  • redigere il Rendiconto Economico-Finanziario consuntivo,
  • emanare i regolamenti interni,
  • stipulare tutti gli atti e i contratti inerenti all’attività sociale,
  • deliberare circa l’ammissione degli associati,
  • nominare i responsabili delle commissioni di lavoro e delle branche di attività di cui si articola la vita dell’associazione,
  • compiere tutti gli atti e le operazioni per la corretta amministrazione dell’associazione

Il Consiglio Direttivo elegge nel suo seno il Presidente, il vice Presidente, il Segretario, il Tesoriere e i vari responsabili di settore e di attività che ad oggi sono i seguenti:

Responsabile base nautica: cura la relazione/gestione dei gruisti, servizi di banchina, prato, gestione manutenzione, interventi di miglioramento della colonia, organizza gli spazi comuni al fine di ottimizzarli, gestisce le graduatorie degli stazi di banchina.

Responsabile derive: organizza la flotta di settore, ne propone le linee di sviluppo, crescita, manutenzione. Organizza assieme ai suoi delegati/collaboratori la scuola derive e ne fissa gli indirizzi e gli obiettivi. Risponde a lui il comparto manutenzione ed il comparto scuola vela derive ed il suo responsabile. Il responsabile derive coordina e promuove tutta l’attività di aggregazione sociale (gitarelle, miniraid sociali, regate) al fine di far conoscere la laguna, crescere nella pratica della vela, creare aggregazione sociale.

Responsabile Vela al terzo: organizza la flotta di settore, ne propone le linee di sviluppo, crescita, manutenzione. Organizza assieme ai suoi delegati/collaboratori la scuola vela, la scuola di voga e la manutenzione e ne fissa gli indirizzi e gli obiettivi, organizza il trofeo Nuti ed il piccolo campionato della vela al terzo. Collabora con lui il comparto manutenzione, il comparto scuola vela, il comparto scuola di voga.

Responsabile eventi: è una figura trasversale che si occuperebbe di volta in volta della predisposizione dei requisiti minimi per lo svolgimento di un evento (individuare il responsabile, individuare i collaboratori (giudici/posaboe/ecc), ottenere le necessarie autorizzazioni, individuare chi si occuperà dell’eventuale rinfresco, comunicazione, ecc). Si tratta in sostanza di una figura di coordinamento e di fluidificazione che gestisca gruppi di lavoro al fine di effettuare le necessarie turnazioni e far partecipare quanti più soci possibili alla organizzazione della vita sociale/eventi.

Responsabile comunicazione: è una figura trasversale che si dovrebbe occupare di unificazione della comunicazione, curare la comunicazione relativa all’attività sociale tutta e l’unificazione delle notizie sul sito, su social networks e sui canali ufficiali.

Suo compito è di avvalersi, ove necessario, di personale specializzato che possa enfatizzare la portata di alcuni eventi o risultati del CVC.

COLLEGIO DEI REVISORI

La gestione dell’Associazione è controllata da un Collegio dei Revisori dei Conti eletto dall’Assemblea, ed è costituito da tre componenti effettivi che nominano tra di loro il Presidente, e da due componenti supplenti.

- I Revisori dei Conti dovranno accertare la regolare tenuta della contabilità sociale, redigeranno una relazione ai Rendiconti Economici-Finanziari annuali, potranno accertare la consistenza di cassa e l’esistenza dei valori e di titoli di proprietà sociale, e potranno procedere in qualsiasi momento, anche individualmente, ad atti di ispezione e controllo.

I Revisori non possono contemporaneamente rivestire altre cariche nell’associazione.

COLLEGIO DEI PROBI VIRI

Decide i procedimenti disciplinari a carico dei soci, adottando in relazione alla gravità dei fatti le seguenti sanzioni: ammonizione, censura, sospensione fino ad un massimo di dodici mesi, esclusione.

  • Decide con arbitrato irrituale, senza formalità.
  • Viene eletto dall’Assemblea a scrutinio segreto, è composto da tre componenti, che nominano tra di loro il Presidente, e da due supplenti. In caso di cessazione dall’incarico i membri effettivi sono sostituiti - in ordine ai voti ricevuti - dai supplenti.

 

   VVlogo2017 di200

> classifiche, cronache e foto 2017!
--------------------------------
Articoli Correlati
JSN Pixel template designed by JoomlaShine.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.