piero

“Piero cosa ci racconti oggi? Ci inizi ai segreti dell’antica arte del remer?” “No.” “Giusto, sennò che segreti sono?

Ci inizi ai primi rudimenti dell’antica arte del remer?”“Meglio…”E così abbiamo avuto la fortuna di poter ammirare l’affascinante mondo di Piero,

In 6 barche stracolme (mancanza cronica di pope – damose da fa per imparare) abbiamo attraccato davanti la bottega di Pastor vicino alla Salute.

Inizia con una domanda: perché remeri e non forcolai? Poi racconta la storia del Santo patrono e la mariegola, racconta… i legni, le lavorazioni, più di 40 tipi di forcole, le dime, l’evoluzione delle forcole e l’evoluzione dei remi, il lavoro da sociologo per soddisfare le esigenze di clienti sempre più esigenti, e attraverso la storia di remi e forcole intuiamo come sia cambiata la voga nei secoli… tante cose che è difficile trascrivere..

Un luogo di lavoro, che è un negozio ma anche un laboratorio, una vera bottega d’altri tempi, colmo di oggetti che sono strumenti ma che paiono tutti assieme quasi sculture.E’ naturale la domanda su come l’artigianato potrebbe essere scalzato dall’industria,

Piero ci spiega come nasce un remo, i legni le lavorazioni antiche e moderne, poi ci mostra che un remo lo si guarda, lo si piega, si soppesa, si bilancia lo si sente e si decide come procedere con la lavorazione dove togliere e dove no. I nostri dubbi si fugano.

Sono rimasti in 6 a fare questo mestiere, Piero è il più giovane.Ci ha trasmesso la passione e la consapevolezza del valore del suo lavoro, una volta ancor penso che artigianato e arte hanno una radice comune.

Penso inoltre di non esagerare se dico che abbiamo incontrato un uomo libero...

 

Foto: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1217237664970378&set=oa.889335654497689&type=3&theater

   VVlogo2017 di200

> classifiche, cronache e foto 2017!
--------------------------------
Articoli Correlati
JSN Pixel template designed by JoomlaShine.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.